Prosciutto e melone, un pasto leggero e bilanciato?

Published on 21-06-2016
Prosciutto e melone, un pasto leggero e bilanciato?
L’estate è alle porte e le abitudini alimentari si modificano grazie anche ai nuovi e squisiti prodotti di stagione. Le tavole italiane si riempiono di prodotti freschi, colorati e appetitosi. Tra insalatone e piatti unici di ogni tipo, prosciutto e melone la fanno da padroni dal nord al sud.

Questo piatto ricco e goloso fa parte della tradizione italiana sin dal medioevo. Nacque come adattamento ai principi ippocratici secondo cui i cibi freddi e umidi come la frutta, si credeva fossero pericolosi per la salute e andavano bilanciati da cibi caldi e secchi. Il melone umido e fresco per eccellenza, ritenuto pericolosissimo per la salute, era quindi accompagnato dal prosciutto, cibo caldo e non umido.

Grazie alle attuali conoscenze della chimica degli alimenti, sappiamo che i nostri avi non si erano sbagliati di molto. Il melone è un frutto molto ricco di zuccheri semplici mentre il prosciutto è un alimento ricco di proteine, sale e ha un buon contenuto di grassi: insieme formano un pasto leggero, bilanciato, ma non completo.

Per raggiungere la completezza a tre fette di melone e cinque fettine (40 gr) di prosciutto crudo magro e sgrassato si potrebbero abbinare 30 grammi di pane integrale, un bel piatto d’insalata mista condita con un cucchiaio d’olio e tre noci.

E’ importante ricordare che durante la stagione estiva cresce il fabbisogno di acqua, dunque durante questo pranzo delizioso è bene consumare almeno 500 ml d’acqua.

Dott.ssa Aleandra Piccinini
Biologa nutrizionista