L’importanza del core stability nell’allenamento del biker

Published on 12-11-2019
L’importanza del core stability nell’allenamento del biker

L’allenamento per il biker e per il ciclista in generale non è costituito solo dalla parte in bici ma anche da una serie di esercizi atti a rafforzare e migliorare la parte superiore del tronco.

Il ciclismo infatti è uno sport di natura aerobico che coinvolge maggiormente la muscolatura degli arti inferiori, costringendo il tronco a una postura forzata e non propriamente naturale. Nel ciclismo fuoristrada, inoltre, avere una buona tonicità di addominali e arti superiori contribuisce a migliorare notevolmente la guida del mezzo e prevenire fastidiosi dolori alla schiena.

Come in tutti i programmi di allenamento la cosa fondamentale è lavorare con gradualità :

nel caso del ciclismo non serve allenarsi in palestra con carichi eccessivi per la parte superiore e, proprio per questo motivo, sono consigliati esercizi funzionali a secco o mediante TRX. Eseguire vari tipi di plank a terra aiuta a tonificare sia la parte addominale che quella dorsale, sollecitando soprattutto i muscoli più profondi che vanno a incrementare la core stability.

PLANK A TERRA

Eseguire un semplice circuito con vari esercizi per il core stability richiede poco tempo e può essere inserito durante i giorni di riposo o defaticamento.

Un altro beneficio dato dall’allenamento del core stability sarà la posizione in sella, molto più bilanciata e senza tensioni muscolari, contribuendo così a migliorare l’equilibrio e la guida in sella alla nostra MTB.

 

A cura di: Dott. Marco Ponta