Estate: perché è importante bere

Published on 22-06-2017
Estate: perché è importante bere
Noi siamo composti da un 60% di acqua. Un neonato fino al 75%. L’idratazione ricopre un ruolo fondamentale nella nostra vista, non a caso la troviamo come base nella nostra piramide alimentare. L’acqua, tra le mille funzioni che ha, è importantissima per pelle e per i muscoli. Serve a mantenere elastica la cute specie quando questa è molto sollecitata, cioè nei mesi estivi.

Contiene sali: magnesio, calcio, sodio, potassio, fosfato.

Questi sono fondamentali per garantire alla muscolatura una più efficace  contrazione  (calcio), per evitare i crampi (magnesio), per assicurare i processi osmotici intra ed extracellulari (sodio) e per garantire le trasmissioni nervose (potassio).

  • Contrazione
  • Trasmissione nervosa
  • Osmosi

Immagina che queste cose non accadano per carenza di elettroliti (i suddetti sali, detto in breve). Cosa potrebbe succedere?  La risposta…..? Crampi.  La carenza d’acqua può causare disidratazione, una condizione che non permette al corpo di funzionare regolarmente. Anche uno stato di disidratazione leggero può causare affaticamento e senso di stanchezza

Quanto bere?

Almeno 2 litri al giorno. Una parte di questi possiamo assumerla con il cibo, mentre il resto dobbiamo necessariamente berlo e, cosa importante, dobbiamo farlo quando non si ha sete. Ricordiamoci che il senso di sete viene avvertito dopo che il corpo è già in deficit, quindi potrebbe essere troppo tardi. Un modo semplice e motivante per farlo è, per esempio, quello di avere la tua borraccia: il tuo rito quotidiano sarà riempirla 2/3 volte al giorno.  Non solo semplice acqua. Chi fatica a ricordarsi di bere qualche bicchiere d’acqua in più, forse si sentirà più stimolato ad assumere dei frullati o dei succhi freschi preparati in casa con frutta e verdura. Anche ciò che mangiamo contribuisce alla nostra idratazione. Pensiamo, ad esempio, a cibi ricchi d’acqua come i pomodori, i cetrioli, l’anguria e il melone.

Perdere peso

E se bevendo più acqua dimagrissi? Chiariamo un cosa, non si tratta di dimagrire, ma la percezione di essere più leggeri è reale: parte della percezione del nostro peso corporeo è infatti dipendente dalla ritenzione idrica, ossia degli accumuli interstiziali di liquidi che danno gonfiore e senso di pesantezza. Curiosamente un modo per contrastarla è proprio bere: così facendo aumenterai la diuresi ed espellerai per esempio il sodio, che è il suo principale responsabile. Bere acqua aiuta a regolare lo stimolo dell’appetito e a favorire il senso di sazietà. Bere di più permette di allontanare il senso di fame – soprattutto se si tende a mangiare molto fuori pasto – e a ridurre le porzioni di cibo troppo abbondanti. La disidratazione rende più difficile per il corpo metabolizzare i grassi, per questo chi vuole dimagrire ma tende a non bere molto potrebbe incontrare delle difficoltà nel perdere peso.